“Non Uccidere” è una serie crime procedural che racconta con un linguaggio verosimile e moderno il nostro paese attraverso il punto di vista privilegiato delle sue comunità fondative: prima fra tutte, la famiglia.

12 episodi, 12 casi ispirati alla cronaca nera più o meno recente, per esplorare 12 ecosistemi sentimentali che hanno attraversato – o stanno attraversando – il trauma di Delitti tra persone che spesso si sono amate al punto da arrivare a odiarsi. Gelosie, vendette, rabbie represse o semplicemente raptus momentanei, in cui la verità insiste sempre a nascondersi.


PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista del racconto, Valeria Ferro (Miriam Leone), Ispettore in forze alla Squadra Omicidi della Mobile di Torino - una poliziotta anagraficamente giovane ma estremamente abile, forte di un intuito fuori dal comune e soprattutto di un’ossessione che muove tutto il suo agire: l’ossessione per la verità.

Valeria è testarda, iper razionale, ma allo stesso tempo riesce a leggere i non detti dei sentimenti con una chiarezza disarmante. Sembra vivere solo per il lavoro, senza concedersi mai tregua.

La verità è che dietro l’attitudine di Valeria c’è una ferita. Una ferita che risale alla sua adolescenza. Infatti, da ragazzina, è stata protagonista di un trauma familiare che ha segnato indelebilmente il suo carattere e le sue scelte di vita: sua madre, Lucia (Monica Guerritore) è stata condannata per l’omicidio del marito. Un omicidio avvenuto quasi  sotto gli occhi di Valeria ancora bambina.

La nostra protagonista, dunque è cresciuta da sola con il fratello, Giacomo (Davide  Iacopini) e con lo zio Giulio (Gigio Alberti), costruendo con loro un rapporto caldo e empatico.

Purtroppo il duplice shock - la morte del padre e l’ombra di una madre assassina in  carcere - ha fatto di lei la donna che conosciamo adesso: una poliziotta determinata che ha deciso di esplorare il lato oscuro delle famiglie, forse per esorcizzare il lato oscuro che Valeria sa che per scoprire la verità è necessario entrare nel privato delle famiglie,  esplorarne i segreti e – in qualche modo – farne parte: visti da fuori, tutti hanno un motivo per essere dichiarati innocenti e un movente per essere dichiarati colpevoli.

E riuscire a mantenersi lucidi, quando in gioco ci sono sentimenti così forti, non è mai facile. Eppure Valeria, dedicando al lavoro tutta se stessa, sembra aver trovato un equilibrio. E ogni caso risolto è un piccolo frammento di verità che la riconcilia, forse, con il suo passato.

E poi c’è la sua, di famiglia, o almeno ciò che né rimasto: suo fratello e suo zio ma anche Michela, la moglie di Giacomo, e la piccola Costanza, sua nipote, a cui Valeria vuole bene come se fosse figlia sua. Con la famiglia di Giacomo, Valeria condivide anche la casa: una villetta fuori città, alle porte di Torino, che è la vera oasi di pace della nostra protagonista. E poi c’è il suo compagno, Giorgio Lombardi (Thomas Trabacchi), che è anche il suo diretto superiore nonché l’uomo che, quindici anni prima, ha arrestato sua madre. Tra loro c’è un rapporto solido, fondato sulla stima professionale e sull’affetto reciproco.

Questo equilibrio, però, è destinato a rompersi definitivamente quando, all’inizio della nostra serie, Lucia, la madre di Valeria, viene scarcerata. Lucia torna a casa, da Valeria e Giacomo, e con lei tornano i fantasmi del passato: è una donna che ha sofferto e che vorrebbe poter ricostruire con la sua famiglia un rapporto normale.

Ma non è facile per niente: soprattutto per Valeria che non riesce a perdonarla. E che, ossessionata dalla ricerca della verità, finirà – nel corso della serie – per sospettare che anche sua madre abbia mentito.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy

Informativa ex articolo 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196

1. INFORMAZIONI GENERALI
Il presente documento descrive le modalità mediante le quali FremantleMedia Italia S.p.A. (“Fremantle”) utilizza i dati personali forniti dagli utenti del sito www.fremantlemedia.it (“Sito”).

I dati personali forniti dagli utenti saranno oggetto di trattamento in conformità alle disposizioni di cui al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) e, in particolare, nel rispetto dei principi di necessità, trasparenza, liceità, correttezza e proporzionalità del trattamento dei dati personali.

Le seguenti informazioni sono rese ai sensi e per gli effetti del disposto di cui all’articolo 13 del Codice Privacy.

2. TITOLARE DEL TRATTAMENTO
Il titolare del trattamento dei dati personali è FremantleMedia Italia S.p.A., con sede legale in Via Monte Zebio n. 24, 00195 Roma, capitale sociale pari a Euro 2.100.120,00 i.v., C.F., P.IVA e Num. Reg. Imp. Roma 04515011007, in persona del suo legale rappresentante p.t., Amministratore delegato Lorenzo Mieli, email: fremantlemedia@legalmail.it.

3. COOKIE
Il Sito utilizza cookie tecnici, che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente e non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.
Tali cookie hanno carattere funzionale e permettono di riconoscere la lingua di preferenza dell’utente, migliorando la qualità e l’esperienza di navigazione.

Inoltre, il Sito utilizza cookie di terze piattaforme (nella specie YouTube), gestiti dalle terze parti coinvolte. Tali cookie sono necessari al fine di proporre materiale audiovisivo agli utenti del Sito.

Di seguito maggiori informazioni:
a) sui cookie di YouTube: http://www.google.com/policies/technologies/types/
b) sulla loro disattivazione: http://www.google.com/policies/technologies/managing/

Quasi tutti i browser consentono di verificare quali cookie sono presenti sul proprio dispositivo, bloccare tutti i cookie o ricevere un avviso ogni volta che un cookie viene installato. In alcuni casi, tuttavia, la mancata installazione di un cookie può comportare l’impossibilità di utilizzare alcune parti del Sito.

Di seguito si riportano le modalità offerte dai principali browser per consentire all’utente di manifestare le proprie opzioni in merito all’uso dei cookie:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookie#ie=ie-11
Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookie.html
Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

Collegandosi per la prima volta al Sito, l’utente vedrà apparire una sintetica informativa sull’utilizzo dei cookie. Cliccando sul tasto “OK” e proseguendo nella navigazione sul Sito, l’utente acconsente all’utilizzo dei cookie di terzi, secondo le modalità descritte nella presente Informativa.

4. MODALITÀ E FINALITÀ DEL TRATTAMENTO
I dati personali dagli utenti saranno trattati con mezzi informatici al fine di fornire agli stessi informazioni circa l’attività svolta e i servizi offerti da FREMANTLE.

5. COMUNICAZIONE DEI DATI PERSONALI
I dati saranno accessibili al personale interno ed esterno incaricato del trattamento in relazione alle finalità sopra specificate. I dati personali dell’utente potranno essere inoltre conosciuti da società esterne addette ad alcune operazioni del trattamento (nominate responsabili del trattamento) e dalle seguenti categorie di responsabili e incaricati: addetti al marketing/comunicazione di FREMANTLE, addetti al supporto IT per FREMANTLE.

Tra i responsabili del trattamento dei dati personali degli Utenti si indica, di seguito, il dott. Gabriele Immirzi. L’elenco completo e aggiornato dei responsabili del trattamento e dei soggetti cui i dati sono comunicati è conoscibile previa richiesta a FREMANTLE, all’indirizzo e-mail fremantlemedia@legalmail.it.

6. DIRITTI DELL’INTERESSATO
In conformità all’articolo 7 del Codice Privacy, gli Utenti hanno il diritto di accedere in qualunque momento ai propri dati personali, e, in particolare, di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li riguardano e la loro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere l’origine dei dati, le finalità e le modalità del trattamento; di ottenere l’indicazione degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati. Gli utenti hanno inoltre il diritto di verificare l’esattezza dei dati o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione alla legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.